Ferrovia Matera-Ferrandina

in

Località

/
Tipologia: 
trasporti
Inizio lavori
1986

Si tratta di un casermone vuoto, con un enorme piazzale merci e nessun binario. Da Corriere Magazine: La tratta fino a Ferrandina e quindi al collegamemento con la rete nazionale è incompiuta. La linea oggi in molti punti è appena un terrapieno o una colata di cemento.
Lo scalo di Ferrandina, inaugurato il 15 dicembre 2006 e chiuso il 21 gennaio 2007, è stato rimesso a nuovo con 6 binari, pensiline, bagni, sala d'aspetto, sotto-passi e scivoli per disabili. Per la stazione erano stati spesi 7 milioni di euro (500 milioni di lire per ogni giorno d'apertura). Stando ad un protocollo sottoscritto nel '98 dal ministero dei Trasporti e dalle Regioni Puglia e Basilicata i treni avrebbero dovuto viaggiare dal 2005. In un secondo momento questa tratta avrebbe dovuto proseguire fino a Bari, ma, di fatto, i 32 milioni di finanziamenti regionali per realizzarla sono stati sospesi. Senza questo secondo tratto anche la Matera- Ferrandina avrebbe meno senso. Eppure, per la sua posizione, Matera potrebbe rappresentare uno snodo di svincolo di traffici, turismo e merci tra Puglia, Basilicata e Calabria molto utile, ma,se si aggiunge che negli ultimi anni lo sviluppo economico si è spostato verso l'adriatico e sulla Fiat di Melfi, si capisce che la Ferrandina-Matera rischia di non servire più. Dopo un sopralluogo del 2004 da parte dell' Uver (Unità di verifica degli investimenti pubblici), è stata rilevata la criticità della situazione, ma è stato assicurato che la linea sarà attiva nel 2008---Nonostante ripetute promesse, Matera continua ad essere l'unico capoluogo italiano che non è raggiunto da rotaie. Terza tratta fino a Ferrandina, di collegamento con la rete nazionale (una trentina di chilometri), è ancora incompiuta sebbene i primi cantieri siano stati aperti nel 1986 e l'impresa abbia assorbito già quasi 200 milioni di euro. Si calcola ne occorrano altrettanti per arrivare a buon fine: completando il tunnel fra le valli del Bradano e del Basento e armando la linea che oggi,inmolti punti, è appena un terrapieno o una colata di cemento.

Finanziamento: 
---
Progettista: 
---
Impresa lavori: 
---
Costo raggiunto: 
€ 7.000.000,00