Invaso Pappadai

in

Località

Lecce
Tipologia: 
edilizia civile
Inizio lavori
1984

Secco. L'invaso di Pappadai, nel territorio di Monteparno, è nato per contenere 20 milioni di metri cubi d'acqua. L'acqua, però, non c'è mai stata. Avrebbe dovuto irrigare 72.000 ettari di terra nel Salento e nel tarantino. I lavori sono cominciati nel 1984 e sono stati spesi 250 milioni di euro. L'opera fu commissionata al consorzio di bonifica dell' Arneo di Nardò senza sapere da dove sarebbe arrivata l'acqua. Inizialmente si pensava arrivasse da un invaso sul monte Cotugno in Basilicata, alimentato dal Sinni, ma ciò non era previsto dagli accordi tra le due regioni sottoscritti nel '99 e validi fino al 2015. Gli invasi della Lucania sono inoltre stati colpiti da siccità. Per quanto riguarda i costi, 120 milioni di euro sono stati spesi per le tubature da parte di 50 Comuni pugliesi, quasi 40 milioni sono stati spesi per il primo ed il secondo lotto dell'invaso, 6,5 milioni per le opere di derivazione del sistema Chidro-Sinni e la vasca di regolazione di Monteparno, circa 30 milioni per portare l'acqua dal fiume Sinni. Si aggiungono, nel 2002, 26 milioni di euro arrivati dal ministero delle politiche agricole per opere integrative volte ad agevolare l'agibilità del Pappadai, le opere di scarico del nodo idraulico di Monteparno, e per il completamento del nodo idraulico di Sava. Non si contano più i soldi buttati per imponenti ed inutili opere irrigue nel Salento. Sono stati spesi 235 miliardi di lire per delle ingombranti tubature nelle campagne salentine mai entrate in funzione, impianti fantasma, idranti (fra attivi ed inattivi se ne contano 2.553) e pozzi, di cui 127 abbandonati. L'Ente per la distribuzione dell'acqua nel Salento conta 270 mila consorziati, ma solo lo 0,4% degli associati la riceve. Oltre lo spreco di denaro è da rilevare il danno ambientale: 73 chilometri di condotte, più di un terzo, sono costruite con cemento ed amianto rischiando, con il tempo, di avvelenare la falda ed il suolo. Al consorzio non vogliono si parli di opera incompiuta e fanno notare che continuano ad ultimare i lavori per un avvio sperimentale.

Finanziamento: 
---
Progettista: 
---
Impresa lavori: 
---
Costo raggiunto: 
€ 250.000.000,00